Lo scopone scientifico, film sulle carte da vedere

Lo scopone scientifico

Ricchi e poveri si sfidano

 

Borgata romana 1970, la povertà e l’arte dell’arrangiarsi per tirare su due lire regna. Peppino e Antonia conoscono bene lo scopone scientifico e vivono in una  borgata con la loro numerosa famiglia.

lo scopone scientifico
Peppino al lavoro

Ma qualcosa un giorno cambia, l’arrivo di una ricchissima signora statunitense. Come ogni anno arriva per passare un periodo di villeggiatura a Roma.

Ella risiede in una lussuosa villa, il cui parco si affaccia sulla borgata di Peppino e Antonia.  La “Vecchia” come la chiamano da quelle parti è una grande appassionata di scopone scientifico.

L’arrivo della vecchia mette in agitazione tutta la borgata, Peppino e Antonia rappresentano l’opportunità di prendere un po di soldi alla ricca signora.

Nella borgata si scommette , si fanno collette, insomma al tavolo da gioco c’è tutta la borgata rappresentata da Peppino e Antonia .

Il grande divario tra povertà e ricchezza è alla base del film, le partite a carte si giocano a suon di milioni, la vita in borgata si muove a ritmo di poche lire.

lo scopone scientifico

Il gioco del raddoppio porterà i protagonisti in vortice ingestibile ,tra scommesse e litigi sul da farsi. Lo scopone scientifico è un gioco di coppia. Peppino e Antonia si troveranno ad affrontare una grossa crisi.

Ricchi e poveri


Il film potrebbe essere visto come una critica alla lotta di classe tra ricchi e poveri.

La signora regala i soldi per la prima partita , ma poi giocando al raddoppio evidenzia che, il potere dei soldi, schiaccerà comunque i poveri avversari. Disponendo di somme di denaro illimitato la signora è sempre sicura di vincere.

Dopo le prime sconfitte la vecchia tirerà fuori la sua vera natura , traforandosi da simpatica e generosa vecchietta,  in cinica e avida strega.

Ruolo di particolare rilievo lo hanno i bambini di questo film. La loro visione della realtà domina sull’idea di facile ricchezza, che potrebbe realizzarsi da una vincita a carte. Nella vita di tutti i giorni per i bambini , c’è il lavoro.

Valutazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *