Fight club, distopico ,psichedelico , critico , violento al punto giusto.

Fight club

La prima regola del Fight Club è non parlare del Fight Club

Pochi giorni fa discutendo  di cinema con un amico sono finito a parlare di Fight club.

Il mio amico non l’aveva mia visto , lo ha sempre considerato  come un film violento.

Beh , gli ho detto , niente di più sbagliato secondo me.

In primo luogo le scene di combattimento non sono poi cosi tante, in più, sono raccontate come un flash back dal protagonista Jack , interpretato da Edward Norton 

Essendo dei flash back le scene violente non impattano sullo spettatore . Insomma fanno parte della storia, ma non in modo prevalente.

In secondo luogo i combattimenti sono concordati, ovvero ci si picchia per sfogare la propria frustrazione da vita metropolitana. Dopo il combattimento grandi abbracci ed acqua in bocca nella vita di tutti i giorni.

La pellicola è una forte critica al sistema economico capitalistico, al consumismo sfrenato ed allo stato di alienazione che tutto il sistema crea . Dove ognuno di noi è rappresentato da quello che ha e non da quello che è come persona.

Il protagonista è una persona assolutamente regolare. Quando entra in contatto con Tyler Durden , interpretato da Brad Pitt ,qualcosa scatta in lui.

Fight club
Tyler e Jack

Si ritroverà in poco tempo a combattere per esprimere quello che ha dentro , esprimere la sua vera personalità.

Il Fight club sarà il principio di un grande progetto ,esso si svilupperà per tutto il film. Sino ad un epilogo che esprimerà tutto il senso distopico della trama.

Durante la sua trascendenza il nostro protagonista ci mostra la sua vita prima del Fight club , i circoli ed i gruppi che frequentava. In uno di essi incontra Marla una ragazza che ha i suoi stessi problemi con la società moderna. Il triangolo che si creerà tra Jack, Tyler  e Marla sarà ai confini dello psichedelico .

Che dire …

Film che consiglio , sia per la trama che per gli effetti visivi che sono veramente di tutto rispetto.

Valutazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *