Più sono grandi i bicchieri più beviamo

Le dimensioni dei bicchieri hanno cambiato le nostre abitudini nel tempo

Come si è evoluto il consumo di alcolici nei secoli

Ebbene si , le grandi compagnie che reggono il mercato degli alcolici hanno capito che non ci piace il bicchiere mezzo vuoto.

Uno studio dell’università di Cambridge , pubblicato sul  British Medical Journal  ha rivelato dati incredibili.

Lo studio si è concentrato sulle dimensioni dei bicchieri da vino e , su quanto esse influenzano il consumo di quest’ultimo.

bicchiere di grandi dimensioni

L’evoluzione del consumo di vino ha anche ragioni sociali , infatti il consumo è aumentato tra gli anni 60 e 80. Prima di questi anni il vino era una bevanda da ricchi , mentre la classe più popolare si limitava a bere birra.

Il consumo è addirittura raddoppiato tra gli anni 1980-2004  .  In questi anni , oltre ai fattori sociali ,sicuramente si sono messe di mezzo anche le ricerche di mercato per massimizzare le vendite e il conseguente consumo.

Lo studio ha analizzato sia il mercato attuale , sia i musei ( Tramite il dipartimento di arte occidentale )  dove sono conservati bicchieri risalenti al 1700.

Per analizzare il mercato attuale i ricercatori hanno preso in considerazione Ebay , produttori di bicchieri  Dartington Crystal  e grandi catene specializzate nella distribuzione degli stessi John Lewis.

L’aumento delle dimensioni dei bicchieri hanno anche una motivazione tecnologica.

Infatti con l’affinarsi delle tecniche produttive , si possono aumentare le dimensioni. Il cristallo può essere lavorato con spessori più sottili.

Ne consegue che un bicchiere in cristallo di grandi dimensioni ma con un peso simile a quello di un bicchiere di vetro molto più piccolo.

Da tutti questi fattori , sociali , tecnici e di mercato , ne consegue che l’aumento di capacità dei bicchieri è passata di media da 66 Ml del 1700  a  449 Ml del 2017

 

Bicchiere antico
Bicchiere contemporaneo

 

 

 

 

 

 

 

 

Analizzando tutti i fattori ed i dati di questi tre secoli , e sopratutto il fatto che negli ultimi 20 anni le due cose sono andate i pari passo , lo studio ha dei fondamenti abbastanza solidi.


I dati analizzati si riferiscono al consumo di vino in Inghilterra , ma questo non escluderà sicuramente degli studi in altre nazioni.


 

Valutazione

Eatsa, il ristorante del futuro.Senza personale umano .

Ordina ,attendi preleva e consuma

Tempi di attesa al massimo 3 minuti

Eatsa è l’innovativo modo di fare ristorazione negli Stati Uniti. Per abbassare i costi ,e dare la possibilità di mangiare cibi sani , è stato abbattuto il costo del personale umano.

eatsa

Troviamo questi ristoranti per New York, San Francisco ,Berkeley e Washington D.C.

Quando si entra in un ristorante Eatsa si ha come l’impressione di entrare in un grosso fast-food , ma l’assenza di personale rende l’atmosfera molto asettica e futuristica.

Abbiamo delle postazione con dei palmari dove, dopo aver inserito la carta di credito , potremmo prendere l’ordinazione. Subito dopo l’ordinazione il sistema elabora e rende il piatto disponibile in pochi minuti..

Il nostro piatto sarà reperibile in una delle caselle di un grosso cubo con sportelli in vetro. Ogni sportello è dotato di uno speciale schermo dove apparirà il nostro nome.

Lo scopo principale di questa catena è dare cibo sano ad un prezzo accessibile a tutti. Negli Stati Uniti il cibo dei fast-food classici non è dei più salutari.

Le interazioni con altre persone si sono così ridotte a zero. Infatti il doversi confrontare con il personale di un ristorante non è una cosa che interessa al consumatore.

L’unica interazione è ormai quella con il nostro amato device , demandiamo a lui tutti quegli aspetti della nostra vita che potrebbero essere una fonte di stress .

Il successo di questi ristoranti sta proprio in questo principio. Nessuno si pone tra il nostro piatto e noi. Noi scegliamo con tutta calma , e lui si materializza come per magia nel grosso cubo.

Il risultato è un locale dove viene distribuito cibo sano a prezzi accessibili. Il clima è particolarmente rilassato perché ognuno ha il suo cubo nella parete dove ritirare.

Per le persone che hanno poco tempo per la pausa pranzo questa è una manna dal cielo. Effettivamente ormai non dedichiamo più di mezz’ora della nostra giornata per questo pasto.

Riflessione

Tutto naturalmente deve essere fatto con la giusta moderazione. Ormai vedere la gente al cellulare a pranzo e cena è la normalità.

Ricordiamoci sempre “la cucina è il luogo dell’incontro e dello scambio”

Valutazione

Twitter bot , il 15 % dei profili sono robot virtuali. Possiamo difenderci ?

IL cinguettio che non esiste

Verso la MANIPOLAZIONE del Vox populi

Uno studio della University of Southern California ha rilevato che il 15 % dei profili del social sono Twitter bot .

Twitter bot

Lo studio evidenzia principalmente l’aspetto negativo di questa pratica. Twitter naturalmente la difende.

Come lato negativo troviamo il fatto che un numero di twitt che esprimono un opinione riescano ad influenzare la massa.

Per esempio per le elezioni politiche americane un grosso numeri di account fasulli commentavano l’andamento delle elezioni.

Un’altro lato negativo di questo sistema automatizzato è che potrebbe essere utilizzato per fare propaganda di tipo illegale, come quella per il reclutamento di giovani terroristi o gruppi sovversivi in genere.

Si possono creare insomma delle false tendenze che poi vengono seguite perché diventate virali e di moda.

La società invece difende l’utilizzo ,solo in alcuni casi, dei Twitter bot .

Infatti, analizzano tutti i flussi di informazioni, possono essere utili all’utente finale. Allerta meteo, notizie sul traffico o sui servizi che si trovano nelle vicinanze, insomma tutto quello che può rendere l’esperienza di questo social utile e piacevole.

Il pericolo di seguire dei miti creati ad hoc dal mercato globale è sempre in agguato.

L’unico modo di difendersi ,se lo si vuole, è disattivare le notifiche da account non verificati, senza mail , numero di telefono o foto chiare dell’utilizzatore.

Insomma la decisione finale spetta sempre a noi , vogliamo essere sommersi da migliaia di informazioni ,di qualsiasi genere?  Oppure abbiamo bisogno di poche informazioni verificate ?

L’ideale sarebbe avere migliaia di informazioni tutte corrette , ma nel caos della rete questo è ancora un concetto utopico.

Il social per combattere i Twitter bot ha da poco adottato la verifica degli account, quelli verificati avranno una spunta blu.

Twitter
verified

Ok ora siamo avvisati , non sarà ne il primo ne l’ultimo social a trascinarci in un carosello di post fasulli creati da persone fasulle.

 

 

 

 

Valutazione

Cover iphone android, pazze invenzioni per smanettare meglio

 Come integrare due cellulari in uno

“Eye”  una cover interfacciata con il tuo iPhone

EYE nasce dalla  start-up ESTI  Inc. Questa nuova ed originale cover iphone android ci permette di utilizzare il nostro dispositivo con la mela in maniera ottimale.

Per prima cosa la custodia e’ connessa con il dispositivo tramite il cavo lighting , in questo modo possiamo utilizzare un qualsiasi caricabatterie android per ricaricare la custodia. Essa tramite la connessione trasferisce la carica all’iPhone.

Quante volte avremmo voluto scattarci un bel selfie con una fotocamera da 12 Mega Pixel. Con Eye ora possiamo farlo ,infatti grazie alla sua interfaccia possiamo inquadrarci dallo schermo della custodia e scattare .

cover iphone android
EYE : foto Kick Starter / ESTI inc.

Un’altra utile applicazione di questa custodia e’ il fatto che si possono utilizzare le cuffie tramite jack, le nuove cuffie per iPhone saranno solo wireless.

Insomma con questa custodia potremmo svincolarci da tutti gli obblighi che impone la casa di cuperertino, come le cuffie ed il caricabatterie proprietari.

Avremmo inoltre 256 GB di memoria aggiuntiva ed una batteria supplementare a nostra disposizione.

Il video di lancio di questo dispositivo e’ molto simpatico, dove un anziana signora cammina per strada . I giovani che utilizzano un dispositivo senza questa custodia la guardano stupiti.

Il traguarda da raggiungere in 45 giorni su KickStarter.com  era di 95.000 dollari , in 15 giorni sono arrivati a 200.000 . L’idea ha avuto un successo inaspettato , segno che i giovani non vogliono vincoli per i loro dispositivi.

Questa cover iphone android lancia una sfida per gli scenari futuri dei cellulari.


Come per i PC un giorno potremmo avere due sistemi operativi in una macchina sola ?


Certo e’ vero che con tutta questa potenza ci serviranno batterie sempre piu’ potenti. I supporti energetici stanno diventando instabili, magari e’ gia’ tempo di inventare una nuova architettura per gestire meglio i nuovi cellulari.

Valutazione

Ikea senza viti , per molti un sogno che si realizza

Ikea Lisabö

il nuovo modo di montare mobili secondo Ikea

Stanno arrivando anche in Italia i nuovi mobili di Ikea  senza viti ,  si montano senza l’ausilio di particolari incastri.

Per il montaggio verranno usati degli speciali supporti ad incastro debitamente posizionati.

ikea senza viti

Il nuovo tavolo Ikea Lisabö sarà uno dei primi ad adottare questo nuovo sistema di montaggio.

Il sistema è nato nel 2014 , il primo mobile ad adottarlo era una vetrina con 4 cassetti , ora non più facile da trovare.

Dopo questo primo esperimento Ikea propone un nuovo tavolo con un sistema di montaggio simile.

Nel video vediamo come i designer hanno adattato il sistema ad incastro della precedente vetrina per sostenere un tavolo .

Con questo nuovo sistema la famosa azienda svedese cerca di far superare il trauma del montaggio al cliente finale.

Un montaggio fatto male ,oltre a rendere instabile un mobile e danneggiarlo, non rende soddisfatto il cliente, che si trova ad avere acquistato un problema invece che un mobile.

L’ikea sta curando questo aspetto dei suoi prodotti, nel secondo video vediamo i designer lavorando nella sezione dell’azienda dedicata ai prototipi .

Con le nuove macchine a controllo numerico CNC creare nuove metodologie di montaggio è diventato molto più semplice. Con le vecchie attrezzature era impensabile progettare e realizzare strutture ikea senza viti , come quelle del tavolo Lisabö .

Quando ho saputo la notizia non sapevo cosa pensare, soprattutto della resistenza di questo metodo. A guardarlo sembra molto più solido dei vecchi sistemi con viti ecc.

I nuovi incastri ,grazie al loro taglio preciso, sembrano fondersi con gli altri elementi, dando maggiore stabilità a tutto il sistema.

In conclusione

Per anni i mobili di ikea sono stati protagonisti degli show dei comici, montare mobili è sempre stato un incubo. Essendo  ikea una delle aziende produttrici di mobili più famose ,sul loro montaggio se ne è detto di tutti i colori.

Forse con questo nuovo metodo di montaggio questa antipatica fama sparirà con il passare degli anni.

Valutazione